Chiesa Madre Partanna (Tp)

 

home > cultura e territorio > diocesi

 

Informazioni

orari

parrocchia

nomi e recapiti

cultura e territorio

 

chiesa madre

 

patrono

 

diocesi

 

partanna

fotogallery

 

 

Protagonisti

ragazzi

giovanissimi

giovani

adulti

adultissimi

 

 

Formazione

materiali

ambiti

 

 

Area interattiva

ditelo al parroco

guestbook

 

Area riservata

accedi

 

 

 

La diocesi

Mazara del Vallo


Vescovo: S.E. Mons. Domenico Mogavero

Indirizzo della Curia: Piazza della Repubblica, 6, 91026 Mazara del Vallo (Tp)

Tel: 0923 902701

Fax: 0923 902709

E-mail: curia@diocesimazara.it

Sito web

 

Dati relativi alla diocesi

Superficie*: 1.374 kmq

Abitanti**: 235.039

Parrocchie**: 64

Sacerdoti secolari*: 70

Sacerdoti regolari*: 30

Diaconi permanenti*: 0

Battezzati: 220.659 (94,4% del totale)

Comuni: Mazara del Vallo, Marsala, Petrosino, Campobello di Mazara, Castelvetrano, Salemi, Vita, Partanna, Santa Ninfa, Gibellina, Salaparuta, Poggioreale e Pantelleria.

Storia

La diocesi di Mazara del Vallo è una delle più antiche della Sicilia.

Fu eretta nel 1093 dai Normanni dal "gran conte" Ruggero d'Altavilla, dopo la liberazione dal lungo dominio arabo.

Inizialmente molto vasta, si estendeva dalla foce del Belice sin nelle vicinanze della città di Palermo, comprendendo quindi l'attuale provincia di Trapani e parte di quella del capoluogo.

Il primo vescovo ad essere nominato fu Stefano Ferro di Rouen (1093-1142), parente del conte Ruggero, benedettino proveniente dall'abbazia di Sant'Eufemia in Calabria e fautore dell'insediamento di parecchi conventi benedettini (femminili e maschili) nel territorio.

Nel 1584 fu istituito il seminario diocesano.

Nel 1797 davanti al vescovo, al clero e a una grande folla di fedeli l'immagine raffigurante la Madonna del Paradiso fu vista abbassare ripetutamente gli occhi. Ne seguì un regolare processo canonico, al termine del quale l'effigie sarà incoronata nel 1803.

Nel maggio del 1844, riordinata la Chiesa di Sicilia ed erette la diocesi di Trapani e l'arcidiocesi di Monreale, si ridusse il territorio della diocesi.

Un'ulteriore cessione territoriale avvenne il 24/09/1950, quando furono trasferiti alla diocesi di Trapani i comuni di Alcamo, Castellammare del Golfo e Calatafimi. L'isola di Pantelleria è tornata a far parte della diocesi di Mazara.

La diocesi ha festeggiato, nel 1993, il nono centenario della sua fondazione, in occasione del quale fu visitata da papa Giovanni Paolo II.

 

Fonti
(*) Annuario Pontificio, edizione 2009
(**) archivio dell'Istituto Centrale per il sostentamento del clero, ottobre 2009

 

 

agenda attività

calendario persone

 

 

Rubriche

osservatorio

mediare

proposte

 

 

Gruppi e associazioni

azione cattolica

agesci

apostolato

associazioni

confraternite

gruppi

ofs

rns

 

 

Link

ecclesiali

territorio

 

 

Pane quotidiano

liturgia ore

 

 

 

statistiche sito

© Parrocchia Chiesa Madre - Partanna (Tp) - 2009

webmaster